SHIATSU

Insegnante

Mauro Massaro

LA SCUOLA: Centro dob Discipline Olistico Bioenergetiche

Dove e Quando

La Spezia

Descrizione

Nato in Giappone all'inizio del secolo, lo "Shiatsu" (che significa "pressione con le dita") é una forma di massaggio manuale che affonda le sue radici nella medicina cinese e viene esercitato sui punti del corpo umano corrispondenti a quelli dell'agopuntura. Lo shiatsu si basa sul concetto che lo stato di benessere psicofisico dell'uomo sia determinato dall'armonico fluire dell'energia vitale (il Qi), che scorre nel corpo attraverso i meridiani. Stimolando con la pressione delle mani i punti energetici posti lungo i meridiani, lo shiatsu e' in grado di ripristinare l'armoniosa circolazione dell'energia nell'organismo e risvegliarne la capacita' di autoguarigione. Con lo shiatsu si possono trattare numerosi disturbi acuti e cronici e prevenire varie malattie.

Un po' di storia

All'inizio del Novecento il terapeuta giapponese Tamai Tempaka elaboro' le sue conoscenze sulla medicina cinese in una nuova tecnica di massaggio praticato con la pressione delle dita e chiamato shiatsu. Il metodo fu poi sviluppato da maestri come Tokujiro Namikoshi e Shizuto Masunaga, che contribuirono a codificare lo shiatsu come terapia e a diffonderlo nel mondo. In Giappone questo metodo olistico é oggi riconosciuto ufficialmente dal ministero della sanità.

Come agisce

L'azione dello shiatsu e' diretta al mantenimento e al riequilibrio dell'energia vitale della persona. Il suo concetto basilare e' infatti quello di energia, o Qi, la forza vitale che rappresenta l'essenza della vita stessa. Il Qi circola all'interno dell'organismo attraverso i meridiani, ognuno dei quali e' associato a un organo o a una specifica funzione vitale. Quando la circolazione del Qi procede senza ostacoli, l'organismo mantiene una buona salute psicofisica; quando invece l'energia, per qualche trauma interno o esterno, viene bloccata nel suo libero fluire e risulta carente o in eccesso, si manifesta uno squilibrio sotto forma di sintomi fisici o psicologici. Scopo dello shiatsu e' ripristinare l'armonico fluire dell'energia lungo i suoi canali di scorrimento, stimolando con la pressione delle mani dei particolari punti posti sulla superficie cutanea lungo i tragitti dei meridiani; essendo molto ricchi di terminazioni nervose, questi punti (detti "tsubo") permettono di entrare in contatto con l'energia della persona e di riportare il corpo in equilibrio.

Il trattamento

Il trattamento shiatsu, eseguito da un operatore detto "shiatsuka", segue regole ben precise. La pressione sui vari punti da trattare viene eseguita con i pollici, il palmo della mano, i gomiti o le ginocchia; e' una pressione statica e costante, effettuata utilizzando il peso del proprio corpo perpendicolarmente alla zona trattata, in modo da stimolare e attivare l'energia profonda dell'individuo; vengono inoltre effettuati stiramenti e manovre di mobilizzazione attiva e passiva del corpo. Il trattamento si esegue su tutto il corpo e non solo sui punti collegati all'organo malato. Durante il trattamento, lo shiatsuka mantiene l'attenzione focalizzata zona corrispondente al plesso solare (il "Dan Dien", considerata il baricentro fisico ed energetico del corpo), per raggiungere la necessaria tranquillita' e concentrazione. In genere una seduta di shiatsu dura circa un'ora; un ciclo di trattamenti può comprendere 6-10 sedute a cadenza settimanale, ma il numero varia a seconda del problema da trattare.

A CHI E’ CONSIGLIATO

Con lo shiatsu e' possibile alleviare la maggior parte delle patologie muscolari e articolari, disturbi respiratori, digestivi, intestinali, cefalea, dismenorrea e alterazioni del ciclo mestruale; per altri disturbi (tra cui asma, ulcera, ipertensione arteriosa, disturbi della gravidanza) lo shiatsu puo' costituire un valido completamento della terapia medica. Non e' necessario essere malati per sottoporsi ai trattamenti: se praticato con una certa regolarita', lo shiatsu rappresenta un ottimo sistema di medicina preventiva per mantenere l'energia psicofisica nel suo stato di equilibrio ottimale.