Enneagramma


"Quando molto tempo fa leggevo e mi dicevano che il più bel viaggio che ognuno può fare è quello dentro di se, mi suonava bene, ma non avevo idea di cosa potesse realmente voler dire, e questo accadeva circa 20 anni fa. Ora, dopo un certo numero di esperienze fatte, posso dire che effettivamente "navigare" dentro di me è stato ed è bello e interessante, anche se, a volte, molto doloroso. Una delle ultime mie esperienze fatte a tal riguardo è quella vissuta con Don Sergio Messina (che forse molti conoscono) e il suo corso base di Enneagramma, una full immersion durata 1 giorno e mezzo circa, ma di intensità pari ad una settimana! La frase che si legge sulla dispensa che viene fornita al seminario è: ENNEAGRAMMA: viaggio nel proprio io. Questo antico mezzo di conoscenza di se e di evoluzione (e con questa parola si include un po' tutto, ma soprattutto si intende a livello spirituale) pare sia stato creato molti secoli fa nell'antica Persia, quella che oggi è Iran, ed era un percorso iniziatico che usavano i maestri Sufi. Secondo l'Enneagramma (parola che, dal greco, significa "i nove segni") esistono nove diversi tipi di personalità ed ognuno di noi appartiene ad uno di essi, anche se con tutta una serie di sottoclassi. A livello psicologico, l'Enneagramma si rifà al concetto dei tre centri, secondo cui l'intelligenza umana ha tre mezzi fondamentali per esprimersi: a) Centro Istintivo: garantisce la nostra sopravvivenza, opera un raffronto tra passato e presente; a questo centro appartengono le personalità contraddistinte dai numeri 8, 9 e 1. b) Centro Emozionale: è il luogo delle emozioni e delle relazioni, si interessa del presente; a questo centro appartengono le personalità contraddistinte dai numeri 2, 3 e 4. c) Centro Mentale: che cerca di dare un senso a se stesso e al mondo. E' il centro dell'informazione, della conoscenza e di una curiosità oggettiva e fredda; a questo centro appartengono le personalità contraddistinte dai numeri 5, 6 e 7. Abbiamo detto che l'Enneagramma definisce nove tipi di personalità a partire da nove "trappole", come le definisce Don Sergio, e in pratica si tratta dei vizi o peccati capitali: superbia, invidia, ira, accidia, avarizia, ingordigia, lussuria ai quali si aggiungono due altri "peccati": menzogna e paura. La visione che Don Sergio da dei vizi capitali è un po' diversa da quella che siamo abituati a sentire normalmente, per cui l'idea che uno si è fatto di questa cosa può cambiare notevolmente dopo aver sentito la "nuova versione". Mi rendo conto che in così poche righe diventa difficile capire di cosa si tratta, ma da questa base parte lo sviluppo di ogni personalità che può veramente aiutare la persona che segue questo metodo di autoconoscenza a fare un po' di chiarezza dentro di se. Durante tutto il corso Don Sergio ha chiesto più volte se riuscivamo ad identificare il nostro numero di appartenenza e, come di solito mi accade, io ero tra i pochissimi, se non l'unico, a non capire dove mi potevo classificare! La cosa bella però è che lo sviluppo del mio percorso per capire sempre più chi sono, avviene nel tempo, nella quotidianità, per cui giorno per giorno scopro nuove cose di me anche grazie a Don Sergio e all'Eneagramma, per quel poco che sono riuscito a capire! Scherzo, ovviamente! Come Respiro Vivo stiamo cercando la possibilità di portare Don Sergio da noi per ripetere questo corso, ma non è cosa semplice: a Novembre 2007 aveva già tutti i giorni occupati per l'intero 2008 (fa seminari di vari generi, non solo di Eneagramma). Vedremo! Per chi volesse sapere chi è Don Sergio Messina, è possibile visitare il suo sito:

www.accoglienza.it

Buon Viaggio a tutti. Giorgio